Il corpo parla. Guida all’ascolto

 

Il corpo parla. La “vita” parla. Ma quanto noi sappiamo “ascoltare”? 

 

il corpo parla

 

Gruppo esperienziale di “Educazione all’Ascolto” del proprio Corpo-Anima

 

Comprendere il corpo e il suo linguaggio è comprendere l’anima.

Esistono “chiavi di lettura” per avvicinare gli archetipi attraverso i quali l’inconscio individuale e collettivo si esprime. Ma, in primo luogo, dobbiamo allenarci all’Ascolto. Questo “allenamento” apre la strada ai fenomeni della “coerenza” e della “sincronicità”: veri e propri strumenti di MAGIA, che altro non è che la possibilità di modificare la nostra realtà attraverso l’INTENZIONE.

 

 

Il corpo parla. In realtà, tutto parla di me e non per… “presunzione”!
E’ il concetto di ologramma: il corpo è grande ologramma che porta in sé tutto il mio essere, porta inscritte le mie gioie e le mie sofferenze, le mie forze e le mie debolezze. Le porta nel suo aspetto, che è la sua “forma”, ma anche nel suo modo di muoversi nell’ambiente, di parlare, di “amare”.

Ci sono delle “porte” molto speciali in esso: e queste sono due, la prima all’altezza delle vertebre lombari, la seconda all’altezza delle cervicali. Ogni “porta”, porta delle sfide… ma è soprattutto un “passaggio”: impariamo ad “aprirla”, per non lasciarla chiusa, ovvero a non lasciare che permanga come “impedimento”.

In realtà, essa rappresenta una sollecitazione a portare l’ATTENZIONE a cose molto precise. Nel prossimo incontro, sabato 24 febbraio a Milano, analizzeremo la “porta degli uomini” (vertebre lombari, ventre, organi emuntori e della riproduzione, gambe, piedi… primo chakra, nella visione indù.) Cosa mi suggerisce il doverla “attraversare”? L’attraversamento è un passaggio, che porta oltre una “soglia”. E il corpo lo dice con grande chiarezza.

I problemi relativi a questa zona, mi parlano delle mie difficoltà di ancoraggio nella realtà materiale, forse delle mie paure, delle insicurezze che abitano questo “fondante”, basilare, piano dell’essere. 
Vedremo come comprenderle per poterle “re-integrare”, per riportare armonia nel sistema. Accorgersi, vedere, comprendere, è il primo passo verso il riequilibrio e, molte volte, verso la “guarigione”.

Comprendere il corpo e il suo linguaggio è comprendere l’anima.. che, sempre, è la “grande sofferente”. Nostro compito, oggi, è ridestarla alla gioia, poiché un grande futuro la attende…

Io ci sono. Loredana

.

Gruppo esperienziale di “allenamento all’ascolto”,
terzo/quarto sabato del mese, h. 16,30 – 19,00 (sempre da verificare!)

Milano, Via Anacreonte 7 

loredana@medicinadeisignificati.online – 338 8603 062

Costo dell’incontro: 25 euro (dal secondo incontro è necessaria la tessera associativa)

Iscrizione: 

(max. 7 persone)

 

 

Commenti chiusi