RE UPSIDE DOWN: quando l’animo esulta…

upside down

 

 

 

Che meraviglia, quando l’animo si stupisce… ed esulta!

Ripasso filosofia per aiutare mia figlia, e penso: caspita, da Platone a Kant e ora Hegel… quando studiavo io non me ne rendevo conto.. Tutto era “difficile” perché non ancora nutrito dal “significato” che solo la vita può dare.

Ora “vedo” qualche cosina in più.. e, come diceva Platone, ri-conosco! 

Oggi l’antico ritorna! e la scienza contemporanea si riscopre antica. (Eh eh.. tutto ruota, in questo universo!) Ma tornando, ri-tornando, risuona ad una ottava superiore. E’ la spirale magica, geometria sacra, pattern invisibile di tutte le cose. Nei miei corsi, a me piace chiamarlo il RE-UPSIDE-DOWN.

Ritorna con la QUANTISTICA, con la MENTE QUANTICA che riscopre se stessa… per dar cibo alla nostra mente razionale. 

Nuovo Umanesimo della conoscenza (anche in medicina!)

Ma com’è, pensavo, che Kant, ben prima che si parlasse di elettroni e di spin, di entanglement e di no-local già diceva che esiste solo l’Io soggettivo, e tutta la realtà prende forma in base ad esso… Com’è che già Hegel “vedeva” come “ogni cosa è, e al contempo non è”! E non parliamo di Platone, che… qualche annetto prima (il tempo non esiste!) già “vedeva” l'”epèkeina tès ousìas” (l’essere oltre l’essere). E’ il CONTEMPO, la parola magica!

VEDEVA. Questo è il punto. 

Quando l’uomo inizia a “guardare”, con gli occhi della mente sposati a quelli del cuore, allora comprende: letteralmente: prende-dentro, perché sta solo “guardando DENTRO”. 

DENTRO DI SE’. Sta RICORDANDO.

Sta ricordano come ha costruito questo suo universo.

E, per farlo, (ri-COR-dando) attiva COR : lo fa, “dando” spazio a quella “mente trascendente” (che sa trascendere se stessa) di cui il cuore (parlo dell’organo fisico quanto di quello “sottile”, eterico) è organo conoscitore, misterioso nel suo costituirsi tanto di fibre volontarie che involontarie (la fisiologia occulta del grande Steiner, maestra di vita, a proposito!)

Ricorda COME ha costruito il suo universo, perché LUI ne è il costruttore, il creatore. Ricorda che, forse, lo ha costruito proprio per poter RICORDARE!

“Spirito infinito e inconsapevole – dice Hegel, se non sbaglio – che pone in essere il mondo e l’uomo al fine di diventar consapevole di sé”.

La sacra “saggezza” del serpente… che, pro-vocando l’uomo (con la sua mela e tutto ciò che il simbolo porta in sé), gli permette di uscire dal limbo dell’inconsapevolezza. 

Tutto torna e ri-torna, ma mai come prima. L’uscita dal labirinto, dice il prof Malanga (Corry, Tvb!), è uguale all’entrata, è la stessa. Ma TU sei diverso. Hai compiuto il viaggio… Ed ora – stando a quanto Corrado (Malanga) con i suoi innumerevoli e astrusi calcoli insegna – siamo giunti (ma guarda te…) ad un punto di svolta: ora si TORNA INDIETRO.

Ora, il pro-cedere, passa attraverso il TORNARE. 

Visione ciclica dell’universo!!

In altre parole: l’acquisizione di CONSAPEVOLEZZA. Il TELOS, il fine, di tutte la nostra bella storia…

E’ il Cùclos, il Cerchio, non la linea retta. 

Bellissimo. A me mi emoziona. A me MI-PIACE vederla così.

Anche Flavio insegna (-> Flavio Burgarella, TVB!):

PERCEZIONE è REALTA’. La mia.

Siamo noi i costruttori, no??

.

A tutti quelli che condividono il Cammino: VVB!

Loredana Filippi

 


 

Upside down

Upside down

Upside down

#consapevolezza #quantistica #Malanga #FilosofiaEVita#MedicinaDeiSignificati #ReUpsideDown #MenteQuantica #GeometriaSacra#NuovoUmanesimoDellaConoscenza#MedicinaDeiSignificati #entanglement 

Commenti chiusi